CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE PER EDUCATORI CINOFILI APNEC

 

GIORNATA GRATUITA DI PRESENTAZIONE DEL CORSO “EDUCATORI CINOFILI” APNEC

13 SETTEMBRE 2015 DALLE 10.30 – 12.30

PROGRAMMA DELLA GIORNATA:

  • PRESENTAZIONE DEL CORSO E DEI DOCENTI
  • VISITA STRUTTURA
  • DOMANDE LIBERE

 

Il corso per educatori cinofili è rivolto a coloro che vogliono acquisire solide competenze al fine professionale.
E’ un corso al quale si può accedere previo titolo di scuola secondaria ( maturità), prevede 240 ore di lezione teorico-pratiche che si svolgeranno prevalentemente nei weekend quindi sabato e domenica dalle ore 9 alle 13 e dalle 14 alle 18.
La frequenza è obbligatoria per un minimo del 75% sul totale monte ore.
Il corso, sia nella parte teorica che pratica, verrà svolto a Roma presso l’ASD IL GUINZAGLIO LASCO Via Affogalasino,44 Roma,  gli allievi potranno portare i loro cani durante le lezioni pratiche previa valutazione di idoneità da parte dei docenti.
Tutte le lezioni che prevedono l’ ausilio dell’ animale verranno svolte nel suo rispetto psico-fisico.
Ogni materia verrà svolta dal docente di competenza, almeno cinque docenti svolgeranno il corso.
A fine corso sono previste delle ore di tirocinio obbligatorio, comunque comprese nel costo del corso e da concordare con il corpo docente.
Al termine del tirocinio si potrà accedere all’ esame che  darà la qualifica di EDUCATORE CINOFILO APNEC.

Docenti: Luigi Polverini, Silvia Mirabelli, Santo Neri, Enrico Casucci, Daniela Cesaretti

Luogo del corsoRoma presso l’ASD IL GUINZAGLIO LASCO Via Affogalasino,44 Roma

Programma

Cinologia:

  • a) dal lupo al cane: l’evoluzione, la storia della domesticazione, l’ontogenesi, la filogenesi del cane;
  • b) la struttura, l’organizzazione e il comportamento sociale del lupo e del cane;
  • c) le razze, le caratteristiche comportamentali, le doti naturali del cane;
  • d) il “cinogramma”, il linguaggio e la comunicazione intra-specifica del cane;
  • e) analisi e soddisfacimento del ruolo e dei bisogni del cane.

Linguaggio e comunicazione:

  • a) comunicazione intra-specifica, comunicazione inter-specifica;
  • b) segnali calmanti e di pacificazione;
  • c) prossemica.
  • Psicologia canina”- modello comportamentista – behaviourista”:
  • a) storia dell’evoluzione della psicologia canina;
  • b) modelli di apprendimento secondo l’approccio comportamentista “behaviourista” condizionamento classico e operante;
  • c) assuefazione, sensibilizzazione, desensibilizzazione sistematica, contro-condizionamento;
  • d) teoria dei rinforzi-punizioni, controllo degli stimoli, motivazione, arousal (eccitazione);
  • e) flooding (immersione) – shaping (modellamento) – chaining (concatenamento).
  • Psicologia canina “modello cognitivo” – Le scienze cognitive:
  • a) la mente del cane e l’apprendimento;
  • b) apprendimento secondo l’approccio cognitivo;

Fondamenti di educazione del cane:

  • a) cosa significa educare e cosa significa addestrare;
  • b) gli strumenti, la cassetta degli attrezzi, le tecniche performative ed urbane per corsi di educazione in campo (collettivi e individuali) ed a domicilio;
  • c) le attività sportive;
  • d) competenze educative;
  • e) attrazione sociale, richiamo, seduto, terra, resta;
  • f) il guinzaglio: tecniche di utilizzo e gestione;
  • g) il cucciolo: dalla scelta al corretto sviluppo psicofisico;
  • h) la motivazione, l’aspettativa ed i rinforzi;
  • i) pianificazione di una consulenza educativa: dalla telefonata al programma educativo;
  • j) le aree educative di pertinenza dell’educatore cinofilo e dello specialista nella rieducazione comportamentale;
  • k) cos’è la medicina comportamentale.

La relazione “cinoantropologica” o uomo – cane:

  • a) le attività costruttive per una corretta relazione;
  • b) l’interazione e l’approccio;
  • c) prevenzione del problema comportamentale.

La professione e l’utenza:

  • a) la relazione tra il professionista ed il proprietario/cliente;
  • b) la legislazione cinofila;
  • c) discipline cinofile e le razze canine;
  • d) la collaborazione con le altre figure professionali coinvolte;
  • e) le strutture cinofile (allevamenti, pensioni, rifugi, canili sanitari…).

Veterinaria:

  • a) il medico veterinario e il rapporto con l’educatore cinofilo;
  • b) cenni sugli apparati del cane (app. sensoriale e tegumentario, app. gastroenterico, app. cardio circolatorio, app. respiratorio, app. nervoso, app. locomotore, app. genitale e urinario, app. ormonale);
  • c) cenni sulle più comuni parassitosi del cucciolo, protocolli vaccinali;
  • d) elementi di neurofisiologia con particolare riferimento allo stress del cane;
  • e) nozioni di primo soccorso;
  • f) elementi di nutrizione;
  • g) cenni sulle più comuni patologie ereditarie in riferimento alle razze canine;
  • h) profilassi e prevenzione di gestione di un centro cinofilo.

CAPACITA’:

  • a) osservare ed interpretare il comportamento del cane;
  • b) educare, istruire e addestrare il cane;
  • c) utilizzare correttamente strumenti, tecniche di educazione performative ed anche riferite alla gestione del cane urbano;
  • d) comunicare ed interagire con il cane;
  • e) autovalutare il proprio operato e l’eventuale raggiungimento dell’obiettivo dichiarato;
  • f) valutare attitudini, vocazioni, abilità, disposizioni emozionali e stato di benessere del cane;
  • g) analizzare il contesto nel quale il cane è immerso e servirsi dello stesso;
  • h) comunicare ed interagire con il proprietario e trasmettere efficacemente conoscenze ed abilità di interazione uomo-cane;
  • i) cercare e saper attuare diverse strategie d’intervento;
  • j) prevedere ogni possibile esito/problema derivante dal proprio intervento e saperlo gestire correttamente i rapporti interpersonali e professionali;
  • k) stabilire processi e procedure eticamente e deontologicamente corrette nella gestione del proprio lavoro.

APNEC
L’ associazione. Conoscenza dello Statuto e del Codice Deontologico APNEC.

 

Calendario 

31 Ottobre – 1 Novembre 2015

14-15 Novembre 2015

28-29 Novembre 2015

12-13 Dicembre 2015

19-20 Dicembre 2015

9-10 Gennaio 2016

23-24 Gennaio 2016

6-7 Febbraio 2016

20-21 Febbraio 2016

5-6 Marzo 2016

19-20 Marzo 2016

9-10 Aprile 2016

16-17 Aprile 2016

30 Aprile – 1 Maggio 2016

14-15 Maggio 2016

 

Costo: 2500 euro iva compresa

Modalità di pagamento:

  • 500 euro all’iscrizione
  • 500,00 euro all’inizio del corso
  • 500,00 euro inizio Gennaio 2016
  • 500,00 euro fine Marzo 2016
  • 500,00 euro a saldo entro il 1 Maggio 2016

Per Informazione ed iscrizioni: info@cfccorinto.it , Lucia 3392393565

 

corso_2015-2016